Walt Disney PJ magazine

L’artista del mese: Walt Disney

Dicembre, complice il Natale, ci fa pensare alla famiglia, al clima di festa e… ai bambini. Il personaggio che più di altri ha creato mondi e storie per i più piccoli è sicuramente Walt Disney. Nato proprio agli inizi di questo mese, nel 1901, è stato uno dei più grandi artisti del XX secolo, rendendo il cinema d’animazione una forma d’arte. Creatore di moltissimi personaggi dei cartoni animati, è riconosciuto come il padre di questo genere. Tra i più famosi ricordiamo sicuramente Topolino, considerato da molti il suo alter ego. Il topo più famoso del pianeta ha accompagnato generazioni di bimbi con i suoi corti animati prima, e con i fumetti poi, creando un mondo dove la fantasia rende tutto più magico. La leggenda narra che il nome Micky Mouse, inizialmente Mortimer Mouse, sia stato dato dalla moglie Lillian. Il debutto in un film muto, tuttavia, avvenuto ne “L’aereo impazzito”, non ottenne il successo sperato. Disney, allora, ebbe un’intuizione: aggiungere il sonoro alla sua creatura, da qui nacque il primo successo: Topolino – Steamboat Willie.

Quello fu l’inizio della luminosa ascesa del regista nord americano, che cominciò a riproporre favole e fiabe classiche in cartoni animati (Biancaneve fu la prima a essere animata nel 1938) fino al suo grande capolavoro: Fantasia, un’opera d’arte d’animazione, dove la musica classica si sposa alla perfezione con i personaggi creati dalla matita di Disney. Oggi il suo nome è sinonimo di sogno e di divertimento. Gli studios da lui creati, infatti, continuano la tradizione di stupire grandi e piccini con storie e mondi immaginari, in grado di unire le famiglie davanti alla tv non solo durante le festività.

Il film di dicembre: The Blues Brothers

Ed eccoci immersi nel periodo delle festività: tutti sul divano, magari dopo cena, con ancora sul palato il sapore del pandoro, o del panettone, si decide quale film guardare per passare una piacevole serata. Che domande, un classico no? Ma quale? I Blues Brothers! Commedia musicale del 1980, diretta da John Landis e interpretata da John Belushi e Dan Aykroyd, è a metà strada tra uno show musicale e un film. Un cult entrato nella storia del cinema grazie a Jake “Joliet” Blues ed Elwood Blues, i due protagonisti, che attraverso le loro peripezie “sono in missione per conto di Dio”. Il loro importantissimo compito è quello di ritrovare e riunire i componenti della loro band blues, fare una serie di concerti in giro per i locali e raccogliere fondi per salvare l’orfanotrofio dove sono cresciuti.

I personaggi, nella loro tenuta inconfondibile, pantaloni, giacca e cravatta nera, camicia bianca e occhiali da sole Ray-Ban Wayfarer, sono stati creati dagli stessi interpreti (Belushi e Aykroyd) per uno sketch nel celebre programma comico televisivo “Saturday Night Live”. Per celebrare il loro successo nel 2012 è stata rielaborata una versione restaurata, ottenendo in breve tempo un ampio successo. E allora… tenetevi una serata libera per scatenarvi al ritmo di “Everybody Needs Somebody To Love”.

di Michele Santinello 
PJ Magazine - Soft logo

Free online Magazine & Marketing, nato dall’ esigenza di dare una risposta vicina ai bisogni di chi lo legge e cercare di mettere in contatto piccole e medie imprese del nostro territorio con il pubblico, offrendo un servizio chiaro e completo.