L’isola degli zombies (titolo originale White Zombie) del 1932, diretto da Victor Halperin è considerato dai cultori del genere, come il primo film della storia del cinema a presentare la figura dello zombie.

Pur presentando idee già presenti in pellicole precedentemente uscite come: Il gabinetto del dottor Caligari (di Robert Wiene, del 1920, dove una figura di sonnambulo, controllato da un personaggio malefico, compie dei crimini) e Per la patria (di Abel Gance, del 1919, dove un gruppo di caduti in guerra viene fatto tornare dall’aldilà), White Zombie può considerarsi di fatto il primo film a portare sullo schermo il personaggio dello zombie.

Nonostante tutto, siamo ancora lontani dall’immagine romeriana che si imporrà nel collettivo da La notte dei morti viventi in poi. Gli esseri in White Zombie sembrano piuttosto essere sospesi tra la vita e la morte, immersi in uno stato che li rende invincibili anche alle pallottole, ma comunque reversibile. D’altronde, qui Halperin si rifà direttamente alla tradizione culturale del voodoo haitiano (ripresa anche in Zombi 2 di Lucio Fulci anche se con connotati dichiaratamente romeriani), fatto conoscere agli americani qualche anno prima dal libro Magic Island dell’antropologo William Seabrock.

Gli zombie qui non sono quindi ancora formalmente morti viventi, benché il loro incedere lento e inesorabile, la loro fissità e la loro apparente invulnerabilità rendano comunque il film un archetipo cinematografico. Ciò detto, L’isola degli zombies si pone nel filone di quel cinema horror hollywoodiano nato, sulla scia dell’espressionismo tedesco, appena l’anno prima col Dracula di Tod Browning, col quale condivide il grande Bela Lugosi nella parte del villain. In White Zombies, il dottor Legendre, spesso inquadrato in primi e primissimi piani dal taglio di luce tipicamente espressionista, che abita un oscuro maniero non molto dissimile da quello del conte transilvano. Proprio grazie all’interpretazione di Lugosi (ancora vicino alla tipicità attoriale dei tempi del muto), oltre che alla propria importanza storica, L’isola degli zombies va considerato un piccolo classico della storia del cinema.

Il film fu distribuito dalla United Artists e uscì nelle sale il 4 agosto 1932.

Mikael Lake - Full Stack Developer

Full Stack Web Developer/
Drummer/
Horror film Addicted