Cos’hanno in comune Nokia e James Bond?

L’era del telefonino invisibile è giunta?

James Bond pjmagazine

Cos’hanno in comune Goldfinger e Moneypenny? Se state pensando al multimilionario nemico e alla tenera segretaria di James Bond, in questo caso, siete fuori strada. Si tratta di due futuri modelli di smarphone Nokia, i primi a montare il sistema operativo Windows Phone “Blue”. L’acquisizione da parte di Microsoft della casa finlandese sta lentamente dando i suoi frutti e, in particolar modo, investimenti per il futuro. Il primo passo, dopo aver spiazzato tutti con i nuovissimi Lumia dotati di fotocamera ad alta risoluzione, ora Nokia sembra intenzionata a integrare una moderna tecnologia “3D Touch”, agli studi da qualche anno.

Alla base di questa innovazione è un nuovo metodo di inserimento che sfrutta dei sensori all’interno del telefono per rilevare i movimenti delle mani senza toccare lo schermo. Le prime prove erano state effettuate sul Nokia Glance Screen, ovvero visualizzare informazioni quali l’ora e la carica della batteria utilizzando un solo gesto. Il nuovo modo di interagire con lo smartphone sarà sicuramente più complessa rispetto ai sensori di prossimità utilizzati oggi.

Da quanto trapela dai laboratori di Espoo, i sensori saranno in grado di rilevare i gesti sia frontalmente che in prossimità dei lati dell’apparecchio. Per esempio si potranno sfogliare pagine web o i menu interni allo smartphone, simile a quello già montato sui modelli di gamma alta della Samsung. Questa potrebbe essere la mossa per integrare il lancio del nuovo sistema operativo di Redmond con i prossimi modelli top di Nokia. Insomma, la strada verso un telefono sempre più “invisibile” sembra essere tracciata, non saremo ancora ai fantastici device visti in “Minority Report”, ma possiamo dire che un passetto è stato fatto.

PJ magazine

Free online Magazine & Marketing, nato dall’ esigenza di dare una risposta vicina ai bisogni di chi lo legge e cercare di mettere in contatto piccole e medie imprese del nostro territorio con il pubblico, offrendo un servizio chiaro e completo.