Il diavolo è tornato: in uscita il sequel de “Il diavolo veste Prada”

Lauren Weisberger ritorna con La vendetta veste Prada

Era il 2003 quando Miranda e Andy si sono lasciate. Pensavamo che la storia fosse destinata a volgere al termine, ma a 10 anni di distanza, abbiamo la certezza che non è così che finirà. La scrittrice Lauren Weisberger, autrice del celebre romanzo Il diavolo veste Prada ritorna in tutte le librerie con La vendetta veste Prada, il seguito della fortuna storia incentrata tutta sulla moda e sul jet set.

Un grande successo quello della Weisberger, dovuto anche all’omonima pellicola interpretata da una strepitosa Meryl Streep e da Anne Hathaway, divenuta celebre al grande schermo proprio grazie a questo film.

Nel nuovo romanzo ci rassicura ritrovare i protagonisti del passato: Miranda Priestly, cinica direttrice della rivista di moda RunwayAndy Sachs, aspirante giornalista nonché assistente di Miranda. Il sequel è ambientato proprio 10 anni dopo gli episodi narrati in “Il diavolo veste Prada”. All’epoca, Andy ricopriva il ruolo di caporedattrice di una grande testata giornalistica, assunta grazie alle referenze di Miranda. In questo nuovo episodio, Andy lavorerà ancora come giornalista in un giornale di moda per spose, The Plunge, insieme alla sua amica Emily. Per motivi di lavoro, Andy si ritroverà improvvisamente e ancora una volta, a faccia a faccia con il diavolo in persona.

Secondo una recente intervista all’autrice del romanzo, emerge come questo secondo libro non sia del tutto autobiografico, a differenza del primo: nonostante questo, la scrittrice afferma di aver inserito nella storia tematiche a lei davvero molto vicine come il matrimonio, la maternità e le difficoltà del conciliare lavoro e vita privata. Lauren racconta che, per concludere il romanzo, ha sfidato i malesseri della gravidanza. Ci teneva troppo infatti, ha affermato, che la continuazione del romanzo facesse in tempo a uscire in libreria allo scoccare dei 10 anni dalla pubblicazione della prima parte. Per questo motivo, per la gioia delle sue lettrici, ha continuato a scrivere nonostante le nausee provocategli dal pancione. Non ci resta che leggere con avidità questo libro e aspettare presto una nuova pellicola al cinema.

Alessandra Guiotto