Lo zodiaco e i segni zodiacali

I segni zodiacali formano, stando ai termini di un comune accordo o alle consuetudini che regolano determinati settori di attività, lo Zodiaco.
La formulazione dell’oroscopo che in tanti consultano, fidandosi o meno delle previsioni dei moderni astrologi, è in realtà una porzione della volta celeste che comprende i percorsi apparenti del Sole, della Luna e dei pianeti.

Le stelle che compongono lo zodiaco vanno a formare a loro volta le costellazioni, alle quali sono stati assegnati nomi di animali veri o esseri fantastici.

Il termine zodiaco deriva dal greco, dai due composti “zoon”, ossia animale o essere vivente e hodos che vuol dire strada o percorso. Alcune delle stelle osservate dalle popolazioni mesopotamiche, appartenenti alla regione dello zodiaco, venivano utilizzate per conoscere la posizione della Luna e dei pianeti.

Le origini dei segni zodiacali risalgono alle popolazioni della Mesopotamia, in particolare ai Babilonesi.

Il loro zodiaco prese il nome di “siderale” in quanto ispirato alla posizione di quelle che chiamarono “stelle fisse” che erano dei punti di riferimento per le formulazioni astrologiche.

Si dice che ogni uomo nasca sotto una stella, ma in questo caso si può dire che sia nato sotto un segno ben preciso.

I segni zodiacali si fanno partire con il solstizio di primavera tra il 20 e il 21 marzo e non con il 1° di gennaio, che corrisponde al capodanno secondo il calendario comunemente usato nel mondo occidentale e che si rifà a quello gregoriano con 365 giorni (366 se l’anno è bisestile).

I segni zodiacali corrispondono dunque a un lasso di tempo tra 30 e 31 giorni, quindi a un mese e sono:

  • Ariete per in nati dal 21 marzo al 20 aprile
  • Toro per i nati dal 21 aprile al 20 maggio
  • Gemelli per i nati dal 21 maggio al 21 giugno
  • Cancro per i nati dal 22 giugno al 22 luglio
  • Leone per i nati dal 23 luglio al 23 agosto
  • Vergine per i nati dal 24 agosto al 22 settembre
  • Bilancia per i nati dal 23 settembre al 22 ottobre
  • Scorpione per i nati dal 23 ottobre al 21 novembre
  • Sagittario per i nati dal 22 novembre al 21 dicembre
  • Capricorno per i nati dal 22 dicembre al 20 gennaio
  • Acquario per i nati dal 21 gennaio al 19 febbraio
  • Pesci per i nati dal 20 febbraio al 20 marzo

Interessante è che i segni sono anche divisi in “femminili” e “maschili” nonché in “introversi” ed “estroversi” per una definizione più precisa delle caratteristiche peculiari, che è proprio, particolare e caratteristico di una determinata persona o cosa (per lo più rispetto ad altre).

Cuspide.
Per i nati a cavallo tra un segno e l’altro e intorno alla mezzanotte, vanno consultati entrambi i segni di cui potrebbe subire le influenze: questo caso si definisce per l’appunto “cuspide”.